Progetto Trame di Mamme

Più di venti anni fa il Laboratorio ebbe avvio da un piccolo gruppo di volontarie che misero a disposizione il loro tempo e il loro mestiere per insegnare ad alcune ospiti della casa famiglia un lavoro artigiano, quello della sartoria. Così tutto ebbe origine: sostenere le mamme ospiti anche attraverso momenti in cui si condivideva del tempo insieme, imparando a fare delle cose semplici come il cucito o il ricamo. Le mamme così si sentivano accolte, sostenute, amate e soprattutto potevano dimostrare di saper fare, di saper imparare, di poter donare.

Di recente il Laboratorio è tornato all’interno degli spazi di Casa Betania, dopo diversi anni in cui, con negozi su strada, ci si era concentrati sulla parte più prettamente commerciale del progetto. Questo spostamento ci dà ora la possibilità di tornare al senso originario per il quale era nato il Laboratorio, quello “stare insieme facendo” che pensiamo possa essere prezioso per le donne attualmente ospiti della casa, le quali si trovano a vivere un momento di grande vulnerabilità.

Per questo vorremmo sviluppare all’interno del Laboratorio un nuovo progetto di terapia occupazionale o, se vogliamo, di “maternage creativo”: si chiama “Trame di mamme”.

Si tratta di un corso di tessitura manuale, per 4-5 persone, in collaborazione con un’insegnante che ha generosamente messo a disposizione il suo tempo, la sua passione e le sue capacità.

L’attività di tessitura ha benefici effetti su molti livelli, dal coordinamento dei movimenti alla capacità di rimanere concentrati su un lavoro per lunghi periodi. La bellezza estetica e l’utilità del manufatto realizzato diventa sicuramente motivo di appagamento e gratificazione, ma non è  il fine del lavoro, che è quello di prendersi cura di sé e sperimentarsi in un’attività creativa e socializzante.

E’ un’arte che richiede pazienza, costanza, e che permette di intrecciare, oltre ai fili, le parole, i pensieri, le storie di donne che si ritrovano a lavorare fianco a fianco. Con le mani occupate, ma con la mente libera di spaziare, di trarre forza e energia dalla condivisione, dalla vicinanza, da un momentaneo “stand-by emotivo”.

COSA PUOI FARE TU?

Per far partire il progetto si rende ora necessario l’acquisto dei telai da apprendimento e il reperimento di altri materiali.
Stiamo cercando in particolare FILATI di ogni genere: gomitoli di lana, cotone, lino, o misti (no acrilici). Gomitoli nuovi o iniziati, quelli che spesso avanzano in casa o in cantina… Se hai qualcosa da donare, contattaci!

Per aiutarci, puoi anche effettuare una donazione, detraibile fiscalmente (con causale “Donazione per progetto “Trame di mamme” per info clicca qui ).

Grazie per quello che potrai fare!

Seguici e condividi

I nostri fornitori